Francesco lascia la carriera di chef e diventa direttore di Poste Italiane (anche per amore) a Ventotene

Ha scelto di accettare l’incarico di direttore di Poste Italiane a Ventotene anche per amore. E’ la storia Francesco Sorvillo, 29anni, diplomato all’Istituto Alberghiero di Formia, originario della provincia di Caserta, che ha deciso di abbandonare la sua attività di chef per diventare direttore della filiale di Poste Italiane a Ventotene dove ha raggiunto la sua fidanzata.

Francesco è enrato in Poste Italiane nel maggio 2021, in piena pandemia, assunto prima con contratto a tempo indeterminato part time e poi passato nello scorso mese di gennaio con contratto full time. Inizialmente applicato nell’ufficio di Minturno come operatore di sportello e poi destinazione Ventotene, come direttore.

“Sono entrato in Poste Italiane – racconta Francesco Sorvillo – nel maggio del 2021 in piena pandemia. Da gennaio di quest’anno il mio contratto si è trasformato da part-time a full-time. Questo passaggio è una cosa che speravo da sempre. A Ventotene sono cresciuto molto, professionalmente e umanamente, consolidando un bel rapporto con gli abitanti, specialmente nei mesi invernali quando la popolazione si riduce ai soli residenti. Lavorare in Poste Italiane, in una realtà come Ventotene che d’estate è piena di turisti da tutto il mondo mi permette di rapportarmi ogni giorno con persone diverse che arricchiscono oltre al mio bagaglio professionale anche quello culturale. Professionalmente parlando devo dire che imparo giorno per giorno, perché il nostro è un lavoro in cui i servizi e i prodotti si aggiornano continuamente e quando sei solo e non hai più il direttore oppure il collega più anziano che ha la soluzione devi mettere in atto tutte le tue conoscenze e se non riesci chiami i colleghi in filiale che sono sempre molto disponibili. Trovo tutto questo molto stimolante.”

In provincia di Latina, in questa prima parte del 2022, sono 4 le trasformazioni dei contratti e delle posizioni lavorative attualmente in essere da part time a full time, distribuite nella rete degli 87 uffici postali della provincia.

Nel 2021 sono state invece 14 le nuove assunzioni che hanno potenziato i 6 centri di recapito e distribuzione della corrispondenza e dei pacchi presenti sul territorio pontino.

Inoltre, in continuità con gli interventi definiti per il triennio 2018-2020 con l’Accordo sindacale del 13 giugno 2018 e le successive intese in materia, ed in particolare con l’Accordo sindacale del 3 agosto 2021, sarà realizzata una ulteriore assunzione nel settore recapito.

“Le politiche attive concordate con le Organizzazioni Sindacali – spiega Poste Italiane – contribuiscono a realizzare in modo efficace le strategie delineate nel piano industriale “2024 Sustain & Innovate”, in particolare per quanto riguarda la nuova organizzazione del recapito, con l’obiettivo di trasformazione da operatore incentrato sulla corrispondenza tradizionale a primario player del crescente mercato dei pacchi e leader nel segmento B2C”.

Rome
nubi sparse
23 ° C
24.2 °
21.3 °
85 %
1.5kmh
40 %
Mer
31 °
Gio
26 °
Ven
24 °
Sab
30 °
Dom
25 °

Ultime Notizie

Notizie Сorrelate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui