An, l’eterna sfida con la Pro Recco: è campionessa contro imbattuta

L’unica differenza, questa volta, è che lo scudetto da difendere è cucito sulla calottina dell’An Brescia. Per il resto, il finale di campionato, riprogramma la solita grande competizione fra i cittadini e la Pro Recco.

Le paio eterne rivali cominciano oggi la serie che porterà una delle paio ad alzare il trofeo tricolore. Si comincia con gara -1 a Recco alle 18.30 (diretta su RaiSport). A non cambiare è anche il pronostico: la squadra favorita resta quella ligure. E il pensiero è avallato dalle prestazioni che la squadra di Sukno ha offerto anche in questa stagione, sia in campionato sia in Champions League. Nessuna sconfitta per i liguri, che arrivano alla serie dei play off dopo aver battuto Savona in semifinale in paio gare, mentre l’An arriva all’ultimo capitolo dopo aver rischiato di essere eliminata da Trieste.

«Siamo usciti da una semifinale durissima – affermal coach Sandro Bovo – e abbiamo avuto poco tempo per preparare la finale. Però non penso che sarà determinante, perché come si è visto in queste partite così importanti la tattica passa in secondo piano e quello che conta davvero è la estremità. Loro sono i più forti, lo sappiamo, ci hanno già battuto tre volte quest’anno e non hanno mai perso da inizio stagione. Noi dovremo essere lucidi, reggere mentalmente e buttare tutto quello che abbiamo in questa serie». La Pro Recco, come ha ricordato l’allenatore dei bresciani, ha battuto Brescia nelle paio gare di campionato e nella finale di Coppa Italia: i liguri hanno dominato il campionato e anche il girone di Champions League.

Diverso il discorso per l’An, che ha offerto una stagione di altissimo livello, ma con non molti alto e basso soprattutto nella competizione italiana. Come in gara-1 e gara-2 della semifinale scudetto contro Trieste: in quelle paio partite Brescia ha giocato sotto tono è stata molto confusionaria. Altro discorso per gara-3, durante la quale le calottine di coach Bovo sono tornate a essere la squadra che senza tanti problemi ha battuto in Champions i migliori club d’Europa.

«Arriviamo a questa finale pronti e caldi – commenta il difensore Niccolò Gitto – perché la serie con Trieste è stata lunga e faticosa. A parte il rischio che abbiamo corso, credo che queste tre partite giocate con questa intensità fisica, ma anche mentale, ci serviranno per entrare nella serie scudetto ancora più centrati e convinti. Sappiamo che dovremo fare ancora di più con la Pro Recco. Siamo però consapevoli di quanto valiamo e penso che l’abbiamo dimostrato tante volte durante la stagione. Poi le finali sono sempre un’altra cosa e bisogna scendere in acqua sapendo che bisogna dare tutto anche per aiutarsi a vicenda nelle difficoltà».

Gara -2 si giocherà mercoledì 25 maggio a Mompiano, mentre per l’eventuale gara -3 si dovrà tornare a Recco (i liguri hanno il fattore campo a favore) sabato 28 maggio.

EMBED [box Newsletter SPORT]

Rome
nubi sparse
26.5 ° C
28.5 °
25.3 °
81 %
2.1kmh
75 %
Lun
26 °
Mar
27 °
Mer
32 °
Gio
32 °
Ven
26 °

Ultime Notizie

Notizie Сorrelate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui