Sonzogni vola e fa sua la Salò Run for Telethon

La festa per il decennale va in scena a tempo di record. Pietro Sonzogni trionfa nella decima edizione della Salò Run for Telethon, migliorando nettamente il primato della competizione gardesana. Il ventottenne portacolori dell’Atletica Valle Brembana ha divorato i 10 chilometri con partenza e arrivo nello stadio Lino Turina in 30 minuti e 58 secondi, coupon in solitaria il nastro tricolore e abbassando di 1’07’’ il crono col quale Abdellatif Batel si era imposto l’anno passato.

Anche l’alfiere dell’Atletica Rodengo Saiano Mico ha corso sotto il suo precedente record, ma bloccando le lancette a 32’40’’ l’atleta scattato col pettorale numero 1 non è andato oltre la quinta posizione, a testimonianza di quanto si sia gareggiato velocemente lungo il tracciato preparato dall’Asd Runners Salò.

Il tracciato

I primi 4 chilometri della gara erano su un percorso cittadino. Poi, il plotone si è immesso sulla ciclopedonale di via Panoramica. Circa 2 chilometri di leggera salita, poi scollinamento e discesa di un paio di chilometri e mezzo da via Zette, ritornando in città, dove si sono percorsi gli ultimi 1.500 metri di una manifestazione podistica che abbina lo sport con la solidarietà. In campo maschile il sodalizio bergamasco ha fatto doppietta, giacché alle spalle di Sonzogni, già capace di vestire la maglia azzurra della Nazionale, si è collocato il compagno di squadra Nicola Bonzi, specialista dei 10mila su pista, staccato di 29’’ dal vincitore. Terza posizione per il ventinovenne keniano dell’Asd Podistica Torino Rodgers Maiyo, uno dei favoriti della vigilia, che si è formulato in 32’02’’, precedendo di sette secondi un altro grande interprete delle corse su strada bresciane, il marocchino Hicham Kabir (Atletica Rodengo Saiano).

Nei primi dieci hanno chiuso altri grandi nomi del movimento provinciale. Alle spalle di Batel hanno infatti completato la fatica Renato Tosi dell’Atletica Paratico, sesto, Davide Bottarelli (Atletica Valtrompia), ottavo, Stefano Lombardi (Atletica Rodengo Saiano), nono, e Antonio Belotti (Atletica Paratico), decimo. Settima piazza, per completare il quadro, appannaggio di Paolo Springhetti (Atletica Valli di Non e Sole). Il più bravo tra gli Under 23 è stato Matteo Rosa (Atletica Rodengo Saiano, dodicesimo), il più rapido tra gli Under 18 è stato invece Massimiliano Corsini (Valchiese, ventottesimo). Il ventinovesimo crono assoluto della domenica è stato invece stampato dalla vincitrice della competizione femminile, l’etiope Meseret Engidu Ayele (Gs Il Fiorino, 37’24’’). A farle compagnia sul podio in rosa è stata la connazionale Asmerawork Beke Wolkeba (Podistica Torino, 38’26’’): alla vigilia la seconda era più quotata della prima, ma la strada ha dato un responso diverso rispetto ai pronostici. Terza Monica Seraghiti (Atletica Brescia Marathon, 39’11’’). Complessivamente hanno tagliato il traguardo in 306.

Rome
nubi sparse
26.5 ° C
28.5 °
25.3 °
81 %
2.1kmh
75 %
Lun
26 °
Mar
27 °
Mer
32 °
Gio
32 °
Ven
26 °

Ultime Notizie

Notizie Сorrelate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui